Lo sapevate che… - 13 aprile 2015

Lo sapevate che…

  • Si fa di tutto per non far nascere i gemelli purosangue, ma una volta sono nate due puledre gemelle negli Stati Uniti, Stop On Red e Go On Green –bei nomi, vogliono dire….fermati col rosso e passa con il verde- che poi corsero e vinsero la bellezza di sette corse a testa. Una di loro è la nonna di Spectacular Bid, campione USA a 2, 3 e 4 anni, e vincitore del Kentucky Derby e delle Preakness Stakes!
  • Sono gli unici gemelli ad avere stracorso? No – la femmina AZZURRO, da Bluebird, ha vinto le 1000 Ghinees australiane, di Gruppo 1, ed era una gemella. Ed EPISTOLAIRE, da Alzao, gemella, ha vinto il Grand Prix de Deauville nel 1998.
  • Due anni fa, all’asta americana di Fasig Tipton, ben TRE fattrici hanno partorito nel loro box poche ore prima di passare all’asta! Invece in Francia, l’anno scorso, una cavalla ha partorito solo 20 minuti dopo che era passata nel ring ed era stata venduta!
  • Nel 2014, il rating di Timeform medio delle 580 fattrici coperte da Dubawi, Frankel, Dansili e Galileo è stato superiore a 106…un rating con cui si è piuttosto certi di avere chance in ogni classica italiana!
  • A New York sono entrate in vigore nuove regole per proteggere la salute dei cavalli da corsa: non si può correre più frequentemente che ogni 15 giorni, e se si è stati battuti per più di 25 lunghezze si è costretti ad effettuare un lavoro pubblico di 800 metri percorsi sotto i 53” per poter ri-correre: …non stupisce che gli allenatori siano contrariati…
  • Tendiamo a credere che le genealogie USA siano eccezionali, e i più vecchi di noi ricordano come un tempo gli American-bred facessero man bassa nelle corse più famose. Tra il ’68 e il ’97 quasi la metà dei vincitori del Derby di Epsom e più di un terzo di quelli dell’Arco di Trionfo erano figli di uno stallone americano. Però, negli ultimi 17 anni, solo UN vincitore del Derby Inglese era figlio di uno stallone USA(Kris Kin) – le cose cambiano…

Condividi i tuoi pensieri con gli altri utenti di www.sab.it mandando una mail, con tel e indirizzo…e noi pubblicheremo!